RSS

Archivi tag: reni

ti hanno costretto …… ma tu puoi scegliere

bello

questa 3° parte contiene un elenco di sostanze additive, tossiche e non, suddivise in colori per riconoscerli subito, che puoi stampare e portare con te

continuiamo a conoscere cosa c’è intorno a noi, cosa fare  per difenderci e mantenere il nostro equilibrio, e , quindi la nostra Salute.  

Esistono, oltre ai metalli, è stato stimato che 400 milioni di t di sostanze chimiche di sintesi sono prodotte ogni anno a livello mondiale e che 5000-10.000 sono pericolose per la salute e che circa 200 di queste possono essere responsabile di cancro.

Molti li ritroviamo nell’alimentazione ….

 dato che 

che noi siamo ciò che mangiamo…

 è fondamentale conoscere alcune notizie, tutto ciò che mangiamo entra nel circolo sanguigno, e quest’ultimo irrora tutto il nostro corpo  per portare alle cellule ossigeno e nutrimenti.

Un sangue tossico cosa porta alle cellule del nostro corpo ?

Ebbene, innanzi tutto  fare attenzione in particolare ad alcune di essi :

 Alcool isopropilico

deriva dal petrolio ed altera l’equilibrio idro-lipidico della pelle irritandola e rendendola più vulnerabile ai    Funghi  Virus e Batteri

Ammoni quaternari

sono utilizzati come germicidi e surfattanti, potrebbero essere presenti in alcuni balsami per capelli e possono dar vita ad allergie e irritazioni agli occhi o alla pelle.

Antrachinone

provoca reazioni allergiche, rilevatosi cancerogeno in lavoratorio

Benzene

è formato da olio combustibile e carbone, rilasciato da motore e distributore di benzina ed è un componente di vari solventi industriali.  E’ un noto cancerogeno ed è stato associato alla leucemia in particolare. Test di laboratorio hanno dimostrato che il feto può essere danneggiato da questa sostanza. 

Bifenili policlorurati ( PCB)

composti che inquinano costantemente l’ambiente, si accumulano nei tessuti adiposi di quasi tutti gli organismi dando vita cosi alla bio accumulazione. Danneggia sistema immunitario riproduttivo, nervoso ed endocrino.  

Formaldeide

utilizzata nelle  lozioni per crescita dei capelli, shampoo, saponi, prodotti per unghie, crea allergie, irritazioni naso e gola. Test da laboratorio si è riscontrato una modifica del DNA ed ed è risultata cancerogena.

Glicole propilenico e glicole butilenico 

derivati del petrolio utilizzati nei prodotti di bellezza in gran quantità come idratanti, perchè hanno un costo notevolmente inferiore alla glicerina. Si possono trovare nelle lozioni per il corpo, solari, coloranti per cosmetici ecc. Gli effetti vanno dalla dermatite ai danni al fegato e ai reni.

Naftalene o Naftalina

si trova nei prodotti per la casa, insetticidi, deodoranti ma si è esposti anche per inquinamento atmosferico. Come effetto negativo ha quello di un probabile danneggiamento o distruzione dei globuli rossi.

Insomma,  la lista è davvero lunga, clicca qui di seguito e leggi il lungo elenco di sostanze tossiche da tenere a portata di mano per i vostri acquisti

elenco additivi

 

 

 

 

…….. alla prossima con i vari disturbi ed i rimedi da tener presente, in via generale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Primum……… non Nocere !

Incredibile ma vero 

300 milioni di anni fa ….. i Dinosauri si cibavano di quest’erba Miracolosa

            Nella medicina popolare questa pianta era famosissima nell’antichità specie per le sue proprietà emostatiche e per i suoi successi riguardo le malattie renali e delle vie urinarie.

Per secoli dimenticata e solo grazie al medico naturista padre Kneipp che oggi ne conosciamo le sue sorprendenti virtù.

Unica insostituibile ed inestimabile

questo è quanto dice di questa pianta contro :

le emorragie

disturbi renali

calcoli 

renella

Lava, scioglie e guarisce tutto ciò che è deteriorato.

Padre Kneipp, afferma che tutte le persone di una certa età ne dovrebbero bere una tazza al giorno.

Il Dr. Julius Wagner Jauregg, premio Nobel per la medicina, nei suoi scritti afferma :

 

<< due terzi di tutti i malati di nervi non dovrebbero essere ricoverati negli instituti se fossero sani i loro Reni >>

inoltre, ho potuto consigliare i semicupi di coda cavallina a monti infelici che, a causa dei disturbi renali soffrivano di depressioni, manie e pazzia furiosa, salvandosi in tal modo dal manicomio. In questi casi occorre berne anche una tazza al mattino e uno alla sera.

Innumerevoli studi antichi sostengono che l’alto contenuto di Acido Silicico Solubile è alla capacità della tisana di equiseto di portare a completa guarigione di ulcere sia gastriche che della gamba.

Ecco un elenco delle problematiche a cui la tisana di Equiseto può giovare, gli studi sono stati fatti nel secolo scorso ad opera di medici e fisiobiologi Naturisti :

  • tutti i disturbi a carico dell’apparato, in primis  dei reni e vescica urinaria, con o senza calcoli

  • Idropisia sia di origine renale che cardiaca

  • emorragie, quali emorragie dello stomaco, ematemesi, emorragie urinarie provocate dai calcoli

  • ciclo mestruale abbondante

  • problemi al cavo orale, quali gengivi sanguinanti, gengiviti, stomatiti, piorrea alveolare, tonsillite, faringite, laringite

Secondo alcuni ricercatori, l’assunzione sistemica della tisana di equiseto porta al superameto del sangue dalla bocca proveniente dai polmoni.

L’equiseto,tra le altre cose,  svolge una profonda attività depurativa del sangue pertanto si può facilmente affermare che lo spettro d’azione di questa incredibile pianta medicinale è  di giovamento in tutte le malattie a carico della pelle anche quelle complesse come

  • eczemi

  • lupus

  • acne

  • psoriasi 

  • fruncolosi

  • dermatiti

  • ecc 

Come Utilizzare l’Equiseto 

Infuso :

Un cucchiaio da dessert colmo su 1/4 di litro d’acqua

Cataplasma a vapore :

mettere 100 gr. circa di erba sospesa  sui vapori dell’acqua bollente, non appena sara calda e morbida avvolgerla in un panno di lino a applicarla sulla parte malata. Tenere li almeno due ore o tutta la notte

l’ applicazione locale aiuta :

ad eliminare i calcoli renali;

ad alleviare i crampi viscerali

crampi allo stomaco

coliche apatiche e biliari

polipi basso ventre

infiammazioni borse sinoviali

 

Quando non vi sono altre cure in corso, bere ogni giorno mezzo litro di tisana di equiseto, anche per lunghi periodi, non comporta controindicazione, nè effetti collaterali. In caso contrario rivolgersi ad un esperto

Ps

Tutte le informazioni riportate in questo libro sono tratte da studi e ricerche fatte dalle fine ‘800 sino alla prima metà del  1900, ad opera di medici e naturisti tedeschi ed austriaci

 

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 15 ottobre 2015 in Blog, erbe medicinali

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , ,

la Natura sa cosa fare ………..

Il Finocchio marino conosciuto anche con i nomi di

“critamo”,

“bassiga”,

“burcio”,

“erba di San Pietro”,

“eritmo”,

“frangisasso” 

“bacicci”,

è una Ombrellifere, si ascrive al genere Crithmum, diffusa sulle rocce e sulle scogliere dal mar Nero al Mediterraneo, al canale della Manica fino alle coste atlantiche europee ….. l’italia ne è piena

Il critmo è conosciuto sin da epoca antichissima, tanto che viene citato persino negli scritti di

Caio Plinio il Giovane che nel suo libro XXVII ne segnala le proprietà diuretiche e vermifughe particolarmente apprezzate da Ippocrate.

  Viene utilizzato soprattutto per l’insufficienza urinaria, prendendone le foglie, il gambo o la radice nel vino.

”  Migliora anche il colorito corporeo, ma preso troppo in abbondanza provoca flatulenze.

Il suo decotto scioglie il corpo, fa urinare e fa espellere gli umori dai reni;

in pozione nel vino fa bene ma è più efficace se si aggiunge del Dauco (Daucus carota);

è utile anche per la milza. “

 ed ancora ………

Questa essenza favorisce i processi digestivi stimolando la secrezione gastrica e biliare,

diminuisce le fermentazioni a livello intestinale contribuendo quindi ad attenuare i dolori,

stimola la diuresi,

depura il sangue da tossine e da sostanze di rifiuto,

svolge un’azione vermifuga nei confronti dei parassiti intestinali e combatte il rachitismo.

In cucina le foglie fresche, una volta lavate, possono essere conservate sottaceto, cotte insieme al burro, impiegate come guarnizione nelle insalate e come condimento per i piatti a base di pesce e carne.

I semi si utilizzano come spezia o per la preparazione di decotti, tinture e di vini medicinali.

 

Sano e gustoso

Spaghetti al Critamo

 

Lessare il finocchio marino sminuzzato  in acqua e aceto.

Soffriggere in una padella peperoncino con l’aglio a grossi spicchi,  e subito dopo versare il finocchio marino.

Soffriggere l’insieme per qualche minuto e versare gli spaghetti cotti al dente mescolando accuratamente.

Aggiungere un trito di prezzemolo.

 

LF

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: