RSS

Archivi tag: presente

La verità è dentro di te, non cercarla altrove….

 

colori

Non obbedire ad alcun ordine all’infuori di quello interiore.

L’ unico dio è la vita stessa.

La verità è dentro di te, non cercarla altrove.

L’amore è la preghiera.

Il vuoto interiore è la porta della verità, è il mezzo, il fine e

la realizzazione.

La vita è qui e ora.

Vivi totalmente desto.

Non nuotare, galleggia.

Muori a ogni istante, così da poter rinascere ogni istante.

Smetti di cercare.

 

 Fermati e guarda

 

perché i valori della vita …….. ciò che da un senso ed una direzione alla Vita sono tra questi 

Libertà

Unicità dell’individualità

Amore

Meditazione

No alla serietà  Si alla Giocosità

Creatività 

Sensibilità

Gratitudine

Senso del mistero

 


e poi ci sono i 5 Non precetti …..

 Non permettere che il tuo dubitare scompaia.

 

“È la cosa più preziosa che tu abbia ricevuto, perché è il dubbio che un giorno ti aiuterà a scoprire la verità.

Tutte queste persone dicono:

« Devi credere »,

si sforzano principalmente di  distruggere ogni tuo dubbio:

«Inizia ad avere fede, perché se non inizi con la fede a ogni passo nasceranno interrogativi!».

Dubita finché non trovi.

Non credere finché non arrivi a conoscere te stesso

 

Non imitare mai.

“La mente è un’imitatrice, perché imitare è molto facile.

Essere qualcuno è molto difficile, diventare qualcuno

 imitare è molto semplice:

ti basta solo essere ipocrita, che non è un gran problema.

Se vuoi conoscere te stesso,

per piacere evita l’imitazione,

che è proprio un modo per evitare

la conoscenza di te stesso.”

 Fai attenzione al sapere.

“Bisogna stare attenti alla conoscenza. Così allerta da poter in qualunque momento mettere da parte il sapere, in modo che non ti ostacoli la visuale, che non si frapponga tra te e la realtà. Devi andare incontro alla realtà completamente nudo.”

 Non ti dirò mai “prega”,

perché non c’è nessun dio da pregare.

“La parola che utilizzo al posto di preghiera

è amore. 

Dimenticate la parola preghiera, sostituitela con la parola amore.

L’amore non è per qualche dio invisibile.

L’amore è per ciò che può essere visto….. esseri umani, animali, alberi, oceani, montagne.

Dispiega le ali del tuo amore

il più ampiamente possibile.”

Vivi momento dopo momento.

“Rimani nel momento,

nella realtà del momento,

completamente nel qui e ora:

come se non ci fosse mai stato ieri e

il domani non arrivasse mai,

solo così potrai essere totalmente nel qui e ora.

E questa totalità dell’essere

nel presente ti unisce con l’esistenza,

perché l’esistenza non conosce passato né futuro

è sempre qui e ora.”

 

“Non cercare uno scopo nella vita,

vivi piuttosto,

e vivi totalmente.

Non esser serio e greve ma trasforma la vita in una danza.

Danza, 

come le onde nell’oceano!

Sboccia,

come i fiori in primavera!

Canta,

Come fanno gli uccelli senza posa!

E tutto questo senza scopo alcuno,

senza motivo;

allora
lo scopo esisterà,

e ogni mistero sarà svelato.”

 

 
1 Commento

Pubblicato da su 30 maggio 2016 in Blog, GUIDA TE STESSO

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Per guarire bisogna cambiare punto di vista riguardo a se stessi.

c1cc21ac5b2242769fb270d598861109

 

Dietro ogni malattia c’è il divieto di fare qualcosa che desideriamo oppure l’ordine di fare qualcosa che non desideriamo.

Ogni cura esige la disobbedienza a questo divieto o a quest’ordine

E per disobbedire è necessario abbandonare la paura infantile di non essere amati; vale a dire di 

 

essere abbandonati.

 

Questa paura provoca una mancanza di coscienza: non ci si rende conto di quello che si è davvero, cercando di essere quello che gli altri si aspettano che noi siamo.

Se si persiste in questa attitudine, si trasforma la propria bellezza interiore in malattia.

La salute si trova solo nell’autentico,

non c’è bellezza senza autenticità,

ma per arrivare a quello che siamo davvero 

dobbiamo eliminare quello che non siamo. 

Essere quello che si è: questa è la felicità più grande.

Insieme ai propri ordini o divieti, i genitori imprimono delle parole nella memoria dei loro 

figli che più tardi agiscono come predizioni; il cervello ha la tendenza a realizzarle.

Per esempio:

“Se ti accarezzi il sesso, quando sarai grande diventerai una prostituta”,

“Se non fai lo stesso lavoro di 

tuo padre e di tuo nonno morirai di fame”,

“Se non sei obbediente, quando sarai grande ti 

metteranno in prigione”… 

 

Queste predizioni, arrivando all’età adulta, si convertono in una minaccia angosciante.

Il miglior modo di liberarsene è quello di realizzarle in forma metaforica: 

invece di ridurre la minaccia, bisogna abbandonarsi ad essa.

La famiglia, in complicità con la società e la cultura, ci crea innumerevoli abitudini:

 

mangiamo un certo tipo di cibi,

abbiamo un numero limitato di precetti,

idee,

sentimenti,

gesti ed azioni.

Ci circondano le stesse cose. 

 

Per guarire bisogna cambiare punto di vista riguardo a se stessi. 

 

L’Io che patisce la malattia è più piccolo d’età rispetto a noi: è una costruzione mentale preda del passato. 

Quando ci liberiamo dal circolo vizioso delle nostre abitudini, scopriamo una personalità più autentica e, per ciò stesso, sana.

Quando emerge un impulso dall’inconscio,  possiamo liberarci di esso solo realizzandolo.

Per questo è necessario agire,

non di parlare soltanto. 

Alejandro J.

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: