RSS

Archivi tag: naturopatia

l’erba magica

 

Per le sue stupefacenti proprietà viene definita fin dal medioevo un erba magica 

Magia deriva  in greco Μαγεία nome con cui venivano indicati nell’antica Grecia i “magi” (Μάγοι), antichi sacerdoti Zoroastriani, i Re Magi !

….. da qui l’erba diviene magica perché capace di Donare preziose virtù funzionali per la nostra Salute, la pianta di ortica è molto vitale, e lo dimostra crescendo e diffondendosi rapidamente, ed è per questo che quando assumiamo i suoi principi attivi, ne veniamo Vitalizzati.

 

Pare che il primo a utilizzarla sia stato Nabucodonosor re di Babilonia, che decise di nutrirsi di sola ortica per 7 anni per ritrovare la saggezza perduta.

 

Se, solo oggi, si fosse a conoscenza del grande potere dell’ortica negli orti non si coltiverebbe altro.

Le proprietà medicamentose sono presenti dalle radici fino ad arrivare ai fiori, quest’erba è la nostra migliore pianta deputata alla depurazione del sangue ed contemporaneamente anti-anemica. 

La sua positiva influenza sul pancreas la rende favorevole ad abbassare il tenore degli zuccheri nel sangue.

L’ortica, appartiene alla famiglia delle erbe ” marziane ” , ovvero le erbe governate dal pianeta Marte, ed è per questo che stimola il sistema immunitario e ripulisce il sangue stimolando l’energia Vitale.

I suoi peli ci ricordano la sua azione rinvigorente dei capelli e purificante del cuoio capelluto. Per la teoria del simile cura il simile, l’ortica è utilissima come anti-prurito  quindi l’infuso è ottimo per detergere la nostra pelle.

L’ortica è ricca di

vitamine A C K,

ferro,

flavonoidi

carotenoidi,

fosforo,

magnesio,

potassio,

calcio,

silicio,

manganese

cura stati anemici e problemi legati all’apparato escretore (reni, vescica),

ottimo rimedio anche per artrosi, artriti, dermatiti, ipertrofia prostatica e calcoli renali 

contrasta l’acidosi, causa di molte malattie

vasocostrittrice, pertanto utile nelle emorragie

digestiva

emolliente

Usi e Impieghi

40 gocce di Tintura madre in un po di acqua 3 volte al giorno, per due mesi, in alternativa 3-4 tazze di infuso al giorno

per : eczemi, ritenzione idrica, reumatismi, gotta,  acidosi, debolezza psico fisica

 30 gocce di estratto T.M. 3 volte al giorno, ideale sarebbe il succo da pianta fresca

per :  la caduta di capelli

 

Note  : L’ortica ha un azione addizionante con i farmaci deputati alla diurisi, ipoglicemmizzazine, alla sedazione del sistema nervoso, all’ipotensione.

Pertanto è necessario rivolgersi sempre ad un esperto.

 PPS

 le informazioni sono da ritenersi solo a titolo informativo non sostituiscono ne annullano atto medico

 

 

 …Sano e Gustoso…

 

Maltagliati gamberi ed ortica

per 4 persone 

320 g di maltagliati

g 100 ortiche, circa un pugno 

2 cucchiai di mandorle
1 cucchiaio di parmigiano
3-4 cucchiai di olio evo
1/2 spicchio d’aglio
sale e pepe.

4 gamberi rossi ben freschi
olio evo
peperoncino
sale.

marinare i gamberi con un filo di olio di oliva, sale e un pizzico di peperoncino. 

trascorsi circa  i 30 minuti, dalla marinatura preparare il pesto con le ortiche ben lavate e tamponate, mettere nel mix insieme al  il parmigiano, mandorle, l’aglio, l’olio d’oliva il sale ed il pepe frullare il tutto  e coprirlo con un filo di olio, intanto  lessare i maltagliati versare il tutto e mantecare a fuoco vivace.

Tè di ortica

 

1 Lt di acqua minerale naturale

4 cucchiai rasi di ortica

portare l’acqua in ebollizione,

versare l’ortica mescolare per un minuto e spegnere il fuoco,

coprire il tutto e lasciare riposare per 5 minuti,

filtrare e versare in una bottiglia di vetro con chiusura ermetica far raffreddare

aggiungere lo zucchero di canna e delle scorzette di limone 

riporre in frigo.

Bevanda dissetante e rinfrescante ideale per le caldi giornate d’estate, senza dimenticare tutti i benefici medicamentosi dell’ortica.

 

 

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 28 maggio 2015 in Blog, erbe officinali

 

Tag: , , , , , , , ,

” Piccola e potente “

Potentilla+Fruticosa+Kobold

Potentilla …..   Piccola e Potente

 

 “Potent”

le è stato dato per le potenti proprietà curative che la caratterizzano;

 “–illa”

indica un piccolo fiore. Alludendo forse agli ambienti pietrosi in cui vegetano molte specie o alle loro proprietà medicinali

 

La Potentilla  Simboleggia l’amore materno  il significato è dovuto ad una singolare caratteristica della pianta,  durante le giornate di pioggia le foglie si richiudono sopra il fiore come a volerlo proteggere.

Nel Medioevo la parola tormentilla latino, che significa “piccolo tormento, allude al dolore provocato da mal di denti, crampi o coliche, era un tempo molto usata come pianta medicinale;

La leggenda ……….. racconta che durante l’epidemia di peste in Germania nel 14° secolo, una voce celestiale attirò l’attenzione delle persone su questa pianta dagli straordinari poteri curativi.

Gli estratti di tormentilla hanno

un effetto antibatterico e sono pertanto utili nell’igiene orale, per la cura di leggere infiammazioni della bocca e della gola, per il mal di denti e per i disordini gastro-intestinali.

Usi nella medicina popolare 

sciacqui e gargarismi

infiammazione della bocca e della gola

ferite che stentano a rimarginarsi,

scottature,

principio di congelamento e emorroidi.

Problemi intestinali

Problemi digestivi

Abbassare i livelli di zucchero nel sangue

 

Per le sue proprietà lenitive, antinfiammatorie ed antidolorifiche

la puoi utilizzare esternamente per ulcere della bocca, infezioni gengivali, ascessi dentali, emorroidi, emorragie esterne (ma anche interne) e condizioni di salute quali ragadi ed emorroidi, semplicemente applicando il decotto preparato con la radice di tormentilla.

Decotto : 15 grammi di radice essiccata e metteteli all’interno di un pentolino d’acqua fredda(almeno mezzo litro), portandola poi all’ebollizione. Dopo aver lasciato riposare il composto per almeno 3-4 ore, filtratelo e mettetelo all’interno di un recipiente.

 

bacco1

Santa Ildegarda

ci ha regalato una ricetta Vino alla Tormentilla e more, per sangue nelle feci, intestino, urina

1 cucchiaio di fogli di more ridotta in succo

2 cucchiai di foglie di tormentilla anch’ esso ridotto in succo

unire 50 ml del succo a 250 ml di vino e berne un bicchiere durante e dopo i pasti

 

 Lidia e Rosaria Fontanella

Clicca qui     Rosaria Fontanella – Alimentazione Salutogenica

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 27 aprile 2015 in Blog, erbe officinali

 

Tag: , , , , , ,

Matta e ……………………Miracolosa

melisssa

Fin dai tempi remoti la Melissa è stata definita l’erba Matta ma al tempo stessa Miracolosa

l’appellativo di

“erba matta”

le viene attribuito per la sua forza di ambientamento ai vari terreni e la sua caparbietà nel ricrescere ogni volta che viene tagliata !

la Melissa era già utilizzata da Greci, Romani ed gli Arabi, che  nel X secolo,  la consideravano un buon tonico, capace far sparire tristezza e malumori, ma,  è soltanto nel tardo Medio Evo che la Melissa arrivò in Europa.

l’acqua di Melissa era usata come tonico e come sedativo negli attacchi isterici e nelle convulsioni, e dal XVII secolo entrò a far parte di quella composizione, allora detta miracolosa, chiamata

“acqua di Melissa dei Carmelitani Scalzi”

Negli anni la vera formulazione è stata semplificata, qui riporto per i più appassionati una ricetta originarie tratte dai formulari veneziani dell’anno 1775, riportandone il testo e le punteggiature integralmente 

 

ACQUA DI MELISSA ODOROSA 

 ” Allorchè la melissa è perfettamente fiorita si raccolga,

e perfettamente tagliata con le forbici minutamente,

se ne riempia per metà la vescica di rame detta Tamburlano;

aggiungendovi tant’ acqua di fontana, che la copra un’dito.

Aggiunto il cappello e ripieno d’acqua si lascia in infusione per tre ore. 

Dopo si comincia a distillare con moderato fuoco tanto che una goccia prestamente seguiti l’altra.

Tanto duri la distillazioni che l’acqua distillata esca di buon odore

L’acqua del cappello sovra ogni cosa sempre si mantenga fresca :

altrimenti l’acqua stillata prenderà odore empireumatico.

 Dose :da un oncia a tre

Quest’acqua è temperantissima valorosa nelle febbri e svenimenti di cuore : è specifica alle affezioni isteriche, e può usarsi senza distinzione di sesso, o d’età, o di temperamento : essendo forse la sola acqua che non disturba coll’odor d’uso le isteriche, o gli ipocondrici “

ed ancora, dal 1500 

 ” un antica ricetta  “

Vino di Melissa 

Melissa foglie 60 g,

vino del Reno 1 L  ( un buon vino bianco)

Far macerare per 24 ore,  filtrare e se ne prenda un cucchiaio 2-3 volte al giorno

” è un rimedio per ricostituire le Forzi Vitali per dare agli uomini stanchi e vecchi una specie di vigore giovanile ” 

.

rimedio consigliato da Paracelso ( medico medievale), dagli stessi benefici dell’acqua di melissa dei carmelitani scalzi.

Le ricerche degli ultimi tempi hanno evidenziato che  l’azione sedativa dell’essenza di melissa avvenga sul sistema limbico, proprio come le benzodiazepine¹ senza il disagio gli effetti collaterali.

nota ¹( il principio dei più comuni ansiolitici come ad esempio Tavor, Xanax, Lexotan, Valium, Ansiolin, En, Rivotril, Lorans, Diazepam, Lorazepam etc ) 

PPS

Tengo a sottolineare che le informazioni riportate,  sono da considerarsi solo ed esclusivamente a scopo informativo/ conoscitivo non sostituiscono ne annullano le diagnosi mediche

Lidia e Rosaria Fontanella

Rosaria Fontanella – Alimentazione Salutogenica

 

Tag: , , , , , , ,

Aprile ! il mese della Ri-nascita ….. Ri-generazione …… Rin-giovanimento

noci-antiossidanti

Aprile dolce Dormire

L’adagio si riferisce al fatto che, in questo mese primaverile, si comincia ad assaporare un tepore così piacevole che induce maggiormente al relax e al sonno.

Lo stesso termine “Aprile” viene da “aperit”, che in latino significa

“aprire, far sbocciare”.

Gli ultimi studi in materia, hanno evidenziato che in questo periodo,  il nostro cervello effettua una sorta di cambio di stagione ovvero attiva un programma De-tossinante 

In questo modo le energie si rinnovano ed è proprio questo a provocare una sonnolenza che a sera, si trasforma in un piacevole sonno.

Il cervello facendo il suo lavoro ci lascia in pace, rinviando ad altri momenti dell’anno ansie e paure……

…. solo se ci opponiamo alla Ri-nascita, all’unisono con la natura, all’infuori di noi, si presentono le ansie da cambio di stagione.

Come fare ?

Cosa Mangiare ?

Sempre dalla Natura arriva un aiuto Straordinario !

 

La vitamina B7 detta anche Inositolo, presente in 

  1. cereali integrali

  2. agrumi

  3. torlo d’uovo

  4. noci

detta vitamina favorisce il  ” respiro cellulare ” , il beneficio che traiamo da questa processo è :

  1.  aumenta il livello energetico  

  2. previene nervosismi e depressioni primaverili

  3. migliora il metabolismo del colesterolo, poichè stimola la produzione di lecitina nell’organismo, l’azione di quest’ultima è risaputa che ripulisce l’arterie dai depositi di grasso veicolandoli al fegato per poi essere eliminati attraverso la bile

  4. promuove la crescita dei capelli 

  5. utile in caso di infiammazione della pelle

 

   La chicca Alimentare ……. ars culinaria 

Non  solo Sano ….. anche Buono ! 

Pasta integrale di Farro con pesto di asparagi e crumble di noci 

 

 

classico mono piatto che associato ad un antipasto di cruditè, completa il pranzo

pesto

Ingredienti  per 1 Porzione

60 gr. di pasta

20 punte di asparagi 

4 noci

1 cucchiao di parmigiano

Buon appetito !

edito da  Lidia e Rosaria Fontanella

clicca qui

Rosaria Fontanella – Alimentazione Salutogenica

 
 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , ,

La cicoria l’ortaggio del momento !

cicoria

La cicoria  già conosciuta nell’antichità come cibo e medicinale per aiutare il fegato. !

Infatti tra le proprietà curative della cicoria troviamo depurazione e disintossicazione del fegato, dell’intestino e dei reni.

Grazie ai suoi principi amari fluidifica la bile, risveglia l’intestino, stimola la digestione, è un aiuto in caso di insufficienza biliare,  ipoglicemizzante, diuretica e blandamente lassativa.

Anche la pelle ne trae vantaggio grazie alla sua azione disintossicante.

Mangiamola fresca in insalata, è ottima ….!!!!!!

Si può trarre beneficio, anche, dalla tintura madre : 40 gocce 3 volte al giorno in mezzo bicchiere d’acqua.

a cura di Rosaria Fontanella

Visita la pagina dell’autore clicca qui   Alimentazione Salutogenica

 

Tag: , , , , , , ,

…. tutto in un Respiro ……

aa

L’Aria ….. il primo Latte 

è con un profondo atto inspiratorio che noi interagiamo per la prima volta con il mondo extrauterino

per questo motivo che il respiro viene inteso come il nostro primo latte, il nostro primo nutrimento vitale e di questo latte cosmico che ci nutriamo tutta la vita fino all’ultima espirazione con cui termina l’esistenza sulla terra.

Tra la prima inspirazione e  l’ultima espirazione ci sono un infinità di scambio con il mondo interno ed esterno ….. ad ogni respiro l’uomo porta dentro di Sè il mondo, per restituire, poi, parte di se stesso ad ogni espirazione, ciò che fuori viene dentro, simbolicamente il mondo nella sua essenza più sottile, questa essenza attraverso il sangue diviene l’individuo stesso

 

in principio era il soffio ….. come essenza del mistero della creazione, un soffio vitale, ciò che anima e dà vita a ogni essere vivente 

  Chakra e Polmoni

passiamo alla parte energetica dei polmoni, quest’ultimi insieme ai bronchi sono associati al quarto chakra, quello del cuore, ed ha uno stretto legame con i rapporti più importanti nella vita della persona, è legato alla percezione dell’amore e alla capacita di darlo e riceverlo.

La difficoltà di respirare, o qualche altro problema agli organi preposti all’utilizzo dell’aria, indica una tensione nel chakra de cuore, questo chakra non rappresenta solo l’amore che diamo agli altri ma anche quello che diamo a noi stessi.

Le somatizzazioni

Ogni organo o apparato biologico è legato ad un nostro bisogno fondamentale, l’apparato respiratorio si rifà al bisogno di spazio, di libertà.

 per il destrimano :

il lato sinistro del corpo rappresenta è il lato affettivo, intuitivo, emotivo, femminile,familiare;

il lato destro invece  è quello del pensiero logico, razionale, del lavoro, maschile.

per il mancino è il contrario.

 

In breve, uno sguardo alla

Regolazione umorale del respiro.

Affinchè la respirazione possa, avvenire al meglio è necessario che gli scambi respiratori polmonari devono essere prontamente ed adeguatamente regolati. 

 La regolazione degli scambi respiratori a livello dei polmoni avviene mediante variazioni della frequenza e della profondità del respiro.

Posto che nei polmoni  avviene un equilibrarsi della tensione parziale dei gas del sangue e dell’aria alveolare, vale a dire un processo che è funzione della diversità di queste tensioni

Si è osservato che la tensione di ossigeno, di anidride carbonica ed il pH dell sangue arterioso influenzano intensamente la respirazione.  

Un aumento della tensione di anidride carbonica nel sangue arterioso ed una riduzione del pH ( acidosi) aumentano la ventilazione polmonare e viceversa una diminuzione della tensione di anidride carbonica nel sangue arterioso ed un aumento del pH ( alcalosi) riducono la ventilazione.

L’influenza del pH ematico sulla respirazione appare evidente nel corso durante i processi digestivi, in questa fase si verifica una transitoria alcalosi dovuta alla secrezione dell’acido cloridrico gastrico; questa alcalosi si accompagna ad una diminuzione della ventilazione polmonare. 

Durante la digestione intestinale invece la secrezione dei succhi intestinali, prevalentemente alcalini, determinano uno stato di acidosi e di conseguenza un aumento della ventilazione.

Anche le variazioni della pressione arteriosa influenza il respiro, con un aumento di essa  si riduce la ventilazione.

Non ultimo la respirazione è fortemente influenzata dalle emozioni che spesso ne modificano frequenza e profondità.

 

Tecnica di Rilassamento

per allenare al meglio la nostra respirazione, c’è la tecnica di rilassamento elaborata da Piero Parietti a partire dai primi anni ’70, la Distensione Immaginativa è una tecnica che utilizza la distensione muscolare (il rilassamento) per produrre modificazioni variabili dello “stato di coscienza”- inteso come livello di vigilanza- adatte ad attivare la produzione immaginativa individuale, sotto forma di immagini o di rappresentazioni mentali.

La struttura di base della tecnica comprende tre fasi tra loro articolate:

 

– Contrazione/distensione agita (C/Da)
– Contrazione/distensione immaginata (C/Di)
– Inventario Corporeo (IC)

La Contrazione/distensione agita consiste nel contrarre e rilassare i muscoli del corpo.

Questo migliora le abiltà di controllo della tensione nervosa, associando al rilassamento muscolare, la quiete mentale.

 

 

Le erbe che Drenano i polmoni :

Eucalipto : tra le più importanti erbe per le affezioni dei bronchi e polmoni. Antisettica e balsamica, aiuta ad espellere i muchi e calma la tosse

Da privilegiare se si soffre di Asma

 

Lavanda : libera i polmoni e i bronchi da germi e altre sostanze di scarto assorbite durante la respirazione evitando cosi la formazione di catarro.

Da usare in caso di stress

 

 

Menta : i principi attivi delle foglie disinfiammano le vie respiratorie e le difendono dalle sostanze inquinanti tipiche delle città. 

Consigliata quando, depuriamo i polmoni e vi è necessità di favorire la digestione.

 

Timo è ottima per fluidificare il catarro e antisettica delle vie respiratorie, molto utile nelle laringite, faringite, tosse e catarro.

 

 

 

 

 

 

PPS

Tengo a sottolineare che le informazioni riportate, sono parziali per ovvi motivi di spazio, ed inoltre,  sono da considerarsi solo ed esclusivamente a scopo informativo/ conoscitivo non sostituiscono ne annullano le diagnosi mediche

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 7 aprile 2015 in Blog

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

….. nel più famoso caffè del Paradiso !

paradiso

 Lao Tzu, Confucio e il Budda ………..

 

 un pomeriggio i tre s’incontrano nel più famoso caffè del paradiso,e, nel mentre chiacchierano intorno ad un tavolino, un cameriere porta loro un vassoio con tre bicchieri del succo chiamato

 ”  Vita !  ”

 e ne porge uno a ciascuno di loro.

Il  Budda immediatamente chiude gli occhi e respinge il bicchiere, dicendo  

<< la vita è dolore >>

Confucio chiude gli occhi a metà ( congruente con il suo predicare l’aurea” via di mezzo” ) e chiede al cameriere di dargli il bicchiere, perché ne vorrebbe un sorso, ma, solo un sorso, altrimenti come potrà mai dire che la vita è dolore ? Confucio non era un grande mistico, ma aveva una mente scientifica, un uomo  con i piedi per terra e molto pragmatico. Fu il più grande comportamentista che il mondo abbia mai conosciuto. Quello che lui afferma sembra giusto :

<< prima lo assaggio, poi dirò cosa ne penso>>

così ne prende un sorso e afferma, il Budda ha ragione la vita è dolore !

Lao Tzu prende tutti e tre i bicchieri e dice 

<< se non bevi totalmente, come si può dire qualcosa ? >>

bevve tutti e tre i bicchieri e si mette a danzare !

il Budda e Confucio gli chiedono ” non dici niente ?” e Lao Tzu risponde :

<< questo è quello che ho da dire, la Danza e il Canto parlano per me>>.

 

Questa breve storia vuole essere un invito a Vivere intensamente……

se non assapori fino in fondo non puoi parlare, e, neanche quando lo assapori puoi parlare, perché ciò che conosci e tale che nessuna parola è adeguata.

Giudicare se stessi, la vita gli eventi è la condanna più grande che un uomo può autoinfliggersi, perché, questo comporta il non seguire la propria anima, vivere secondo regole prestabilite, modelli rigidi e doverismi, contribuirà ad avere una vita non autentica, un vita falsa.

Il mio invito ( io stessa) è quello di seguire Lao Tzu e vivere la fluidità della Vita, senza cercare di mantenere l’equilibrio perché esso è qualcosa, che, non può esser praticato……. perché

L’equilibrio accade !

deriva dall’esperienza quando vivi la vita in tutte le sue dimensioni, l’equilibrio derivante dai tuoi  sforzi, è falso perché forzato, ti creerà tensioni e avrai sempre paura che se ti rilassi, comincerai a perderlo (l’equilibrio) questo creerà in te rigidità, e, …….  nell’essere rigidi ci perderemo  il Dono……. ci perderemo la Vita !

 

 

 

 

 

<< quando gli uomini nascono sono teneri e quando muoiono sono rigidi,

quando gli alberi nascono sono flessibili e quando muoiono sono duri,

   la rigidità è quindi compagna della morte come la flessibilità è compagna della Vita. >>

Lao Tze

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 3 gennaio 2015 in Blog

 

Tag: , , , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: