RSS

Archivi tag: libri

Non era l’anima ciò che si era visto…….

 anima.jpg

 Se hai in Te un

essere psichico 

l’Anima

 

sufficientemente risvegliata  per prendersi cura di Te,

per prepararTi il cammino, essa può attirare verso  di  Te

le cose che Ti aiutino,

 

persone, libri, circostanze, ogni genere di piccole coincidenze che

Ti giungono come portate da una qualche

 

benevolente volontà

e che Ti danno un’indicazione, un aiuto, un supporto per prendere le decisioni e volgerTi nella giusta direzione.

 

Ma una volta che hai preso questa decisione, non appena hai deciso di trovare la verità del Tuo essere, non appena partite sinceramente sul cammino,

allora ogni avvenimento sembra cospirare ad aiutarTi ad avanzare.[…]

 

Al fine di fortificare il contatto e aiutare, se possibile, lo sviluppo della personalità psichica cosciente, si dovrebbe, mentre ci si concentra, volgersi ad essa,

aspirare a conoscerla e sentirla,

aprirsi a ricevere la sua influenza, e

averene  in grande cura ….

ogni volta che si riceve una sua indicazione,

di seguirla molto scrupolosamente e sinceramente.

Vivere in una grande aspirazione,

prendersi cura di

divenire interiormente calmi

 

e di rimanere sempre così il più a lungo possibile, di coltivare una perfetta sincerità in tutte le attività del proprio essere;

 

queste sono le condizioni essenziali per

la crescita dell’essere psichico.

 

[…]  Ho già ripetuto molte volte che

quando si entra coscientemente in contatto con la propria anima

e l’unione è stabilita, è finita,

non può più essere disfatta, è qualcosa di

permanente,

di costante,

che resiste ad ogni cosa,

e che,

in qualsiasi momento se richiamata può essere trovata.

Mentre per le altre esperienze, si può averne di molto belle, e poi l’essere si vela di nuovo, e ci si chiede:

“Come è accaduto?

Ho visto la mia anima e ora non la trovo più !

 

 

Non era l’anima ciò che si era visto.

 

 

 

Sri Aurobindo  tratto da

” l’avventura della coscienza “

rivisto LF

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 21 giugno 2017 in Blog, GUIDA TE STESSO

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Non vergognarsi mai e osare tutto……..

 

erasmo

è la follia che parla ……..

 

           in primo luogo osservate con quanta previdenza la natura, madre e artefice del genere umano,

ebbe cura di spargere dappertutto un pizzico di follia.

Se, infatti, secondo la definizione stoica,

la saggezza consiste solo nel farsi guidare dalla ragione, mentre,

al contrario,

la follia consiste nel farsi trascinare dalle passioni,

perché la vita umana non fosse del tutto improntata a malinconica severità,

 

Giove infuse nell’uomo molta più passione che ragione:

press’a poco nella proporzione di mezz’oncia ad un asse.

 

Relegò inoltre la ragione in un angolino della testa lasciando il resto del corpo ai turbamenti delle passioni.

Quindi, alla sola ragione contrappose due specie di violentissimi tiranni:

l’ira, che occupa la rocca del petto e il cuore stesso che è la fonte della vita,

e la concupiscenza che estende il suo dominio fino al basso ventre. 

……..  rivendicherò anche la saggezza?

qualcuno potrebbe dire che è come accoppiare l’acqua e il fuoco.

Eppure credo che riuscirò anche in questo purché voi, come prima, mi prestiate benevola attenzione.

In primo luogo, se la saggezza si fonda sull’esperienza, a chi meglio conviene fregiarsi dell’appellativo di saggio?

Al sapiente che, parte per modestia, parte per timidezza, nulla intraprende, o al folle che né il pudore, di cui è privo, né il pericolo, che non misura, distolgono da qualche cosa?

Il sapiente si rifugia nei libri degli antichi e ne trae solo sottigliezze verbali.

Il folle affronta da vicino le situazioni coi relativi rischi e così acquista, se non erro, la saggezza.

Cosa, questa, che sembra avere visto, benché cieco, Omero, quando dice:

“Il folle capisce i fatti”.

Sono due infatti i principali ostacoli alla conoscenza delle cose:

la vergogna che offusca l’animo,

e la paura che, alla vista del pericolo, distoglie dalle imprese.

La follia libera da entrambe.

 

 

erasmo da rotterdam

 
3 commenti

Pubblicato da su 25 aprile 2016 in Blog, GUIDA TE STESSO

 

Tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: