RSS

Ti hanno costretto ……. ma tu puoi scegliere ….

09 Giu

 

bello

2° Parte

continuiamo con la lista delle sostanze dannose al nostro organismo, per poi scegliere le giuste strategie per tutelare la nostra salute.  

La conoscenza, più che mai,  in questi casi è fondamentale.  

L’Afnio utilizzato per la depurazione delle acque, crea irritazione agli occhi, alla pelle e alle mucose.

Bario utilizzato  in candele per motori a scoppio, fuochi d’artificio e lampade fluorescenti.

I sali di bario (soprattutto il solfato di bario) sono impiegati a volte come mezzo di contrasto, somministrati oralmente o per via rettale per aumentare il contrasto degli esami medici radiografici del sistema digestivo.

Il carbonato di bario è un utile derattizzante e si usa anche per fabbricare vetro e mattoni, mentre il nitrato di bario e il clorato vengono usati per fabbricare fuochi d’artificio di colore verde.

 

Il solfuro di bario impuro è fosforescente dopo essere stato esposto alla luce.

 

Come magnete in alcuni tipi di altoparlanti per auto.

 

Cromo è presente naturalmente in molte verdure, frutte, carni, lieviti, farinacei ecc

Quando questi cibi si conservano  in contenitori d’acciaio o in lattine la concentrazione di cromo può aumentare. Quando il cromo è in eccesso nel nostro organismo diventa un pericolo per la salute umana.

Le persone più a rischio sono quelle che lavorano nell’industria tessile e siderurgica.

Anche le persone che fumano tabacco hanno un maggiore rischio di esposizione a cromo.

Il cromo a lungo inalato può dare origine a fenomeni irritativi e sanguinamento del naso.

Altri problemi di salute che sono causati da cromo  sono:

Eruzioni cutanee

 

Problemi di stomaco e ulcera

 

Problemi respiratori

 

Indebolimento del sistema immunitario

 

Danni a fegato e polmoni

 

Alterazione del materiale genetico

 

Cancro ai polmoni

 

Nickel in lega è presente in molti degli utensili da cucina, in moltissimi  prodotti cosmetici ed alimentari.

Molti forse non sanno che le monete da 1 e due euro contengono nichel in una quantità ritenuta da alcuni esperti  pericolosa.

Il nichel è  in grado di provocare problemi dermatologici (40 diversi tipi di allergia) in un’alta percentuale di chi ne viene a contatto , una persona su 10.

Le associazioni dei commercianti stanno già avvertendo i propri iscritti, che sono i più esposti, per esempio le cassiere.

Ma i soggetti allergici che sono all’oscuro del pericolo potrebbero avere la sorpresa di trovarsi di fronte a secchezza o infiammazione della pelle, eczema o prurito.

Perché è stato utilizzato sapendo che è tossico e crea problemi alla salute ?

L’ISPESL,  Istituto superiore per la prevenzione e la sicurezza sul lavoro,  ha esaminato  54 detersivi liquidi per rintracciare i responsabili di alcune patologie che si diffondono tra le mura domestiche: uno di essi è

il nichel.

da una ricerca condotta dal prof. Aberer, della cattedra di dermatologia dell università di Graz, in  Austria ha confermato la tossicità che emerge dall’alta percentuale di nichel contenuta nelle monete potrà provocare allergie e dermatiti nel 10% della popolazione europea.

ed ancora, secondo dermatologi svedesi, le monete da 1 e 2 euro se tenute in mano, specie sudate e in soggetti predisposti,  per più di 5 minuti, provocherebbero un eczema con bolle e chiazze.

Sul sito della compagnia Generali si legge:

“Il fenomeno ormai noto delle reazioni allergiche che moltissime donne presentano al contatto prolungato con il nichel ha fatto sì che questo metallo sia stato in sostanza messo al bando nell’Europa della moneta unica”.

Ed ancora:

è stata in particolare la Svezia a chiedere di ridurre al minimo la presenza del nichel nelle monete.

Ma come sono fatte le monete di 1 e due euro ?

La moneta da 1 euro ha nella parte esterna: rame-nichel.

Nella parte interna, tre strati:

1) nichel-ottone, 2) nichel, 3) nichel-ottone.

La  moneta da 2 euro prevede, nella parte esterna: nichel-ottone.

Nella parte interna, tre strati:

1) rame-nichel, 2) nichel, 3) rame-nichel.

Il fatto più sconcertante è che Bruxelles sapeva.

……………….. continua

 

 
 

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: