RSS

Uno e Trino ……. Salute e Bellezza del corpo …… e Serenità dell’Anima !

18 Dic

una splendida orchidea

….. Bella ……. Buona e ……Salutare

 

La leggenda narra che il re Aztechi offrì a Cortes, il conquistatore del Messico, una bevanda profumata dal gusto molto  particolare,

cioccolato profumato alla vaniglia !  

Nonostante le precauzioni prese dagli Aztechi per custodire il segreto dell’aroma della bevanda, questo fu scoperto all’inizio del XVI secolo e fu importato in Spagna.

Le prime testimonianze sulla vaniglia si hanno grazie ad un francescano che riporta nel libro XI del Codice Firentino, una raccolta di scritti, durata trent’anni.

Inizialmente in Europa questo prezioso aroma era riservato alla nobiltà ed utilizzato per aromatizzare bevande esotiche.

esistono diversi paesi produttori e quindi diversi tipi di vaniglia, li elenco qui :

La vaniglia di Tahiti

proveniente da tahiti, si differenzia dalle altre perché contiene più alti livelli di acido p−idrossibenzoico e  il piperonale e il diacetilene non presenti nella planifolia.

 La sua produzione è estremamente limitata e quindi più  costosa 

La vaniglia Bourbon 

proveniente dal Madagascar, Réunion e Comore, è ricca in vanillina e considerata di migliore qualità tra le vaniglie planifolia.

La vaniglia indonesiana

proveniente dall’Indonesia è meno ricca in vanillina e ha delle note di tabacco e di affumicato. Ritenuta di qualità minore.

La vaniglia proveniente dall’isola di Java

anch’essa di qualità inferiore, perché i baccelli sono raccolti troppo presto e quindi non hanno ancora formato in quantità le molecole che poi verranno trasformate nel trattamento successivo.

La vaniglia messicana

è considerata di buona qualità.

 

Per costatarne la qualità del baccello e necessario attorcigliarne uno ad un dito senza che questo debba rovinarsi ed in più,  si riconosce per i microcristalli di vanillina sulla superficie, i quali dovrebbero  essere visibili vedere con una lente sotto una lampada.

Il maggior utilizzo della Vanillina, pari circa al 60% , avviene dall’industrie alimentari, a tal proposito è bene sottolineare una cosa di estrema importanza per la nostra Salute.

                        La vaniglia è l’aroma più famoso del mondo e, dopo lo zafferano e il cardamono, è il più costoso. I prezzi dei differenti tipi di aromi variano notevolmente. L’estratto di vaniglia ha un prezzo che è superiore di oltre 300 volte a quello della vanillina sintetica. 

Questo è dovuto sia al lento processo di coltivazione della pianta sia alla lunga lavorazione necessaria per ottenere il prodotto finito. L’aroma di questa preziosa pianta è essenzialmente dovuto a una sola molecola, la vanillina,  la quale è stata sintetizzata in laboratorio

anche senza utilizzare la vaniglia !

ma partendo da materie prime molto meno costose.  I primi a farlo furono due chimici tedeschi nel 1874, a partire dalla coniferina, una sostanza presente nella resina dei pini.

Fu poi prodotta dall’eugenolo, una molecola che si può ricavare dai chiodi di garofano.

Un altro passo avanti fu fatto utilizzando la lignina presente nei residui della lavorazione della cellulosa, fin qui ancora passabile.

è necessario fare attenzione a quella prodotta a partire da alcune frazioni del petrolio ,e, purtroppo

 oggi la vanillina sintetica corrisponde al 90% del mercato mondiale di vaniglia.

Il costo della vanillina sintetica dipende dal suo grado di purezza, per questo in commercio si trovano prodotti con prezzi molto diversi, ma occorre fare attenzione poiché spesso una vanillina non ben purificata può costare meno, ma può avere anche degli aromi non desiderati e dannosi.

Il basso costo della vanillina di sintesi rispetto all’estratto di vaniglia offre la possibilità di lauti guadagni ai truffatori che producono estratti di vaniglia “falsa” o adulterata.

vediamo le diverse diciture, riportate sui prodotti, cosa indicano :

Vaniglia.

Si tratta del frutto di vaniglia intero o macinato. La fedeltà all’aroma originario è ovviamente totale.

Estratto di vaniglia.

Il frutto di vaniglia è sottoposto a un processo di estrazione. La fedeltà all’aroma originale è ottima, anche se sono possibili lievi modificazioni dovute alla perdita  di qualche composto presente in piccole quantità che contribui‎sce alla pienezza dell’aroma.

Aroma naturale di vaniglia.

L’estratto di vaniglia è sottopo‎sto a un processo di purificazione più o meno spinto. La fedeltà all’aroma originale è tanto minore quanto più spinto è il processo di purificazione.

Aroma: vanillina.

È la vanillina sintetica. È il meno fedele all’aroma originale perché manca degli altri componenti della vaniglia che contribuiscono alla pienezza dell’aroma.

Zucchero vanigliato.

Zucchero aromatizzato con vaniglia

Zucchero vaniglinato.

Prodotto commerciale ottenuto aromatizzando lo zucchero con vanillina sintetica.

Fine 1° Parte.

Ps

nella seconda parte tutti i benefici per la nostra Salute

 
Lascia un commento

Pubblicato da su 18 dicembre 2015 in Blog, piante officinali

 

Tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: